SOLITUDINE e UNIONE con Tabish

19 (sera) – 20 – 21 ottobre

 

E’ comune nella vita fare l’esperienza della solitudine. Può succederci quando effettivamente ci troviamo da soli a causa di una separazione, di un lutto o una perdita, o perché viviamo una situazione d’isolamento ed esclusione sociale all’interno di una cerchia di amici o sul luogo di lavoro.

Potremmo anche trovarci a preferire periodi d’isolamento chiudendoci all’incontro con gli altri. Oppure ci può capitare, seppur in compagnia dei nostri affetti più cari quali amici, amanti o figli, di sentirci comunque soli e distanti.

A volte viviamo quei momenti come opportunità per tornare a noi stessi, riconnetterci con la nostra essenza e prenderci il tempo di sanare le nostre ferite. Altre volte invece, possiamo trovarci in difficoltà, sentendoci profondamente scossi dalla rabbia, dalla paura, dalla tristezza o dal senso d’impotenza, spesso associati all’essere o al sentirsi soli.

Dedicheremo il week-end a portare consapevolezza a questa profonda esperienza umana, in modo da imparare a coglierne il valore e la sua ricchezza spirituale.

Attraverso meditazioni guidate, strutture e condivisioni, nel rispetto dei tempi e spazi di ognuno, impareremo a ritrovare la connessione con se stessi.

Attraverso il prendere consapevolezza che è proprio tornando a noi stessi, riprendendo contatto con la nostra naturale vitalità, riconnettendoci gentilmente con il nostro cuore e la nostra essenza che ritroviamo Completezza interiore e Unione con il mondo. E’ proprio quando siamo finalmente in pace con noi stessi che ci accorgiamo che in realtà siamo sempre connessi alla vita e alla natura che ci circonda. Ritroviamo in quel momento il senso profondo di armonia con l’esistenza.

Attività